REGOLAZIONE (DEL PREMIO)

E' una forma di conguaglio, prevista da un'apposita clausola contrattuale, applicabile quando il premio, non calcolabile a priori perché posto in relazione ad elementi variabili (mercedi, fatturato, ecc.), viene corrisposto in parte anticipatamente (premio provvisorio) ed in parte a posteriori sulla base della regolazione, ossia del conteggio fatto quando sono disponibili i dati relativi all'elemento variabile prescelto. La clausola di regolazione del premio si riscontra in polizze del ramo R.C. generale, ma anche in quelle di altri rami (es. polizze cumulative infortuni, polizze aperte, polizze a libro matricola). Vedi PREMIO MINIMO.